giugno 26

Youtube Music arriva anche in Italia. Aperta la sfida a Spotify e Amazon Prime Music per lo streaming della musica online!

E’ arrivato anche in Italia Youtube Music, il servizio interamente dedicato alla musica in streaming realizzato da Google. Solamente video musicali? Assolutamente no. Da oggi la piattaforma video più utilizzata al mondo riorganizza la propria selezione di contenuti audio introducendo album ufficiali, singoli, remix, concerti live, cover e una vasta selezione dedicata alle nuove proposte di artisti indipendenti e quindi, come da tradizione, difficili da trovare. La sfida a Spotify e al nuovo servizio di Amazon Prime Music sembrerebbe ufficialmente aperta.

 

E’ già da diversi anni che Google stava pensando di raggruppare tutta la musica presente su Youtube in uno spazio specifico e dedicato. Milioni di contenuti raggruppabili sotto la categoria “Musica & Intrattenimento”, in parte sotto la licenza delle major discografiche più lungimiranti, in parte pubblicate da utenti qualunque che per puro spirito di condivisione pubblicavano brani di cui nella maggior parte dei casi non detenevano neppure i diritti d’autore.

 

Youtube è stato d’altronde il trampolino di lancio di una fetta consistente dei più grandi fenomeni musicali degli ultimi 15 anni.
Cantanti, talent show man, artisti indipendenti. Tutti, ma proprio tutti hanno sfruttato, direttamente o indirettamente in questi anni il sito come piattaforma di lancio per i propri video musicali o semplicemente per pubblicare i propri album, mandando fondamentalmente in pensione le case discografiche e le principali reti televisive dedicate al mondo della musica. O per lo meno quelle che non sfruttando l’importanza del mezzo internet non si sono evolute in tal senso.

 

Complice anche il fenomeno mondiale Spotify e il recente sviluppo di Prime Music di Amazon, Google ha deciso di offrire ai propri utenti un nuovo servizio ancora migliore ai fan della musica: Youtube Music.

 

Importanti novità nel mondo dello streaming musicale

 

Con Youtube Music l’utente può accedere ad una vastissima libreria musicale, scoprendo nuovi brani o cercando canzoni già conosciute. Largo spazio anche alla creazione di nuove playlist, da organizzare in base al mood della giornata o, nel caso di poca fantasia, facendosi consigliare dal motore di ricerca interno sulla base delle proprie preferenze o addirittura delle proprie indicazioni generiche. All’interno del servizio è stata infatti introdotta la funzione “Ricerca Intelligente” che consente di trovare la canzone ricercata anche se non si ricorda esattamente il titolo. Ad esempio, si potrà ricercare una canzone per chiavi di ricerca generiche come “Tormentone dell’Estate 2017” o “Canzone della pubblicità del Cornetto Algida di quest’anno” che permetterà di trovare con semplicità qualsiasi brano ricercato. Una funzione innovativa non presente in nessun servizio di streaming musicale attualmente sul mercato e al momento un grande vantaggio anche su Spotify e Amazon Prime Music.

 

A differenza di Spotify, che permette una selezione completa dei brani da ascoltare solamente per utenti paganti, Youtube Music concede questa funzionalità anche nella sua versione free. L’utente può inoltre passare da un brano ad un altro, anche con l’applicazione in background e quindi mentre svolge altre operazioni sul proprio dispositivo, senza limitazioni di alcun tipo.

 

Realizzata anche una modalità karaoke applicabile ai video e ai brani solo-musicali con la possibilità di attivare sottotitoli e poter cantare insieme agli amici mentre si legge il testo della canzone.

 

Design e interfaccia curate per un’esperienza coinvolgente (anche se con un suono non ancora pulitissimo)

 

YouTube Music è semplice e si presenta con un tema scuro molto accattivante, disponibile sia su Android, iOS sia nei principali browser web. Tre sono le schede principali: Home, Hotlist e Raccolta. Quest’ultima raccoglie i contenuti del catalogo che ci piacciono ed è suddivisa in Download, Playlist, Album, Brani che sono piaciuti e Artisti. Nella sezione Hotlist si trovano i video musicali di tendenza su Youtube.

 

Il design e l’interfaccia dell’applicazione si presentano come un mix tra Spotify e Amazon Prime Music, prendendo dal primo l’interfaccia utente ‘dark’ e molti altri elementi grafici, mentre dal secondo la gestione dei video musicali e la qualità del suono. Una qualità forse non ancora ottimale ma in fase di perfezionamento e migliore rispetto a quella del vecchio e ormai quasi obsoleto Google Play Music, con i suoi mp3 a 320 kbps.

 

Quali sono i prezzi di Youtube Music?

 

Youtube Music è gratis.

Esiste ovviamente anche una versione a pagamento chiamata Youtube Music Premium, gratuita per tre mesi e successivamente a pagamento per 9,99 euro al mese. La versione Premium permette ulteriori interessanti funzionalità tra cui, la completa rimozione di inserzioni pubblicitarie tra un ascolto e l’altro come i video in-stream durante la riproduzione delle videoclip; ed inoltre la possibilità di scaricare le canzoni in formato mp3 direttamente dalla piattaforma.

 

Non vedete l’ora di provare questa nuova applicazione? Scaricatela direttamente da Google Store o dall’App Store.

 

Fateci sapere il vostro parere scrivendoci ai nostri contatti.