Giugno 10

Netcomm Forum 2019: ecommerce in crescita in Italia e spinge l’innovazione digitale nella vendita al dettaglio

La scorsa settimana si è tenuta a Milano la Netcomm Forum 2019, l’annuale convegno organizzato dal Consorzio del Commercio Digitale Italiano. Tra i temi affrontati l’importanza della realizzazione di ecommerce come strumento per la crescita e l’innovazione digitale nella vendita al dettaglio dei prodotti Made in Italy in tutto il mondo. Il nostro team ha partecipato all’evento. Ecco i trend e le novità presentati quest’anno dal Consorzio per comprendere l’importanza sempre più crescente di questo strumento in questi ultimi anni.


L’ecommerce piace. Piace ai consumatori che possono consultare un vasto catalogo di prodotti comodamente da casa, valutare offerte diverse e generalmente più vantaggiose e acquistare senza recarsi fisicamente in negozio. Piace anche ai negozianti, che dopo anni di reticenza e timore per il calo di vendite generato dall’effetto Amazon, hanno cominciato ad apprezzarne le potenzialità, investendo budget sempre più crescenti.  

I dati elaborati per il Netcomm Forum 2019 hanno infatti dimostrato come il punto vendita digitale sia ormai percepito come assolutamente complementare rispetto al quello fisico e in molti casi possa essere utilizzato come incentivo per accontentare ulteriormente il consumatore e proporre a quest’ultimo un ulteriore incentivo per recarsi presso il negozio “in strada”.

Quest’anno, aumentano del 15% gli acquisti online degli italiani e toccano quota 31,5 miliardi di euro per un bacino totale del 44% della popolazione del nostro paese. I settori trainanti di questa crescita sono abbigliamento, arredamento e alimentari.

I dati evidenziano come solo il 10% delle aziende abbia un negozio digitale attivo e concretamente utile per generare utili.

I dati presentati al Netcomm Forum 2019 evidenziano come per la realizzazione di un ecommerce che vende e che quindi diventi complementare e utile per il negozio fisico non è sufficiente imbastire una struttura approssimativa, caricare i prodotti e attendere che i clienti visitino il sito e acquistino.

E’ necessario che venga prima di tutto creata un’infrastruttura di vendita performante e costantemente aggiornata dal punto di vista tecnico e coinvolgente dal punto di vista del design e dell’esperienza utente, sicura al 100% nei metodi di pagamento e nella navigazione e con una strategia di marketing ben strutturata per rispondere a tutte le esigenze di acquisto del consumatore finale.

Al Netcomm Forum 2019 si è parlato di Intelligenza Artificiale e Machine Learning a supporto per la realizzazione di ecommerce che vendono

Durante il Netcomm Forum 2019, largo spazio anche all’Intelligenza Artificiale e Machine Learning che sfonda, come ha già fatto in molti altri settori, anche il muro del marketing con nuovi modelli basati sul data-driven marketing ottimizzati per far crescere gli ecommerce con nuove interessanti opportunità per accrescere ulteriormente l’omnicanalità.

Intelligenza Artificiale e Machine Learning: parole che fanno paura a molti perché da sempre associate all’arrivo di macchine e automatismi tecnologici che secondo l’opinione comune renderanno inutile il lavoro umano svilendo il rapporto umano tra cliente e negoziante e il concetto di commercio.
Nulla di più sbagliato e lontano da quanto i colossi di internet e le web agency hanno in mente: per lo sviluppo di ecommerce stanno infatti nascendo nuovi interessanti strumenti che aumenteranno le opportunità di comprendere i mercati e i dati utili, semplificarne le procedure di acquisizione e coinvolgere l’utente dell’ecommerce in un acquisto realizzato su misura delle sue esigenze, senza invadenza di alcun tipo.

Roberto Liscia, attuale presidente del NetcommForum, ha affermato come oggi il cliente sia unico, curioso e molto più esigente rispetto al passato. I target di pubblico sono sempre fondamentali ma non più sufficienti per rappresentare l’intero universo di potenziali compratori e il loro cambio di idee e preferenze. E’ in questo ambito che entra in gioco l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning come strumento da affiancare al negoziante per aiutarlo a gestire l’immensa mole di dati che non sarebbe umanamente possibile gestire dalla singola persona o con i vecchi modelli di vendita.

L’ecommerce è diventato una realtà della nostra società dei consumi e non è più possibile evitare di restare aggiornati con le ultime novità di questo settore. Richiedi ora un preventivo gratuito alla nostra web agency.