Giugno 20

Giornata del Cane in Ufficio – Perché i nostri amici a 4 zampe aumentano la produttività sul posto di lavoro

Cani in ufficio: strano anche solo a pensarlo fino a qualche anno fa, assolutamente normale ai giorni nostri nelle principali realtà lavorative.

Diversi studi hanno evidenziato come, soprattutto negli ambienti di sviluppo tecnologico, la presenza dei nostri amici a 4 zampe contribuiscano ad aumentare la produttività sul posto di lavoro. Il 22 giugno è la Giornata del Cane in Ufficio. Vediamo insieme quali sono i benefici della compagnia del nostro amico fidato.

Diversi studi universitari e di psicologia hanno dimostrato che lavorare in un ambiente pet-friendly ha effetti benefici  che possono essere facilmente apprezzati da tutti per distendere il clima nei momenti più concitati e di stress, per favorire la produttività e l’empatia tra persone.

I cani favoriscono le relazioni sincere tra colleghi incrementando il dialogo e favorendo l’aumento della produzione. I benefici si misurano anche a livello di salute psicofisica: la presenza di un animale tra le scrivanie dell’ufficio, riduce la frequenza cardiaca del cuore e la pressione sanguigna.

Motivi che hanno spinto a celebrare la presenza dei nostri amici a 4 zampe negli ambienti di lavoro con una ricorrenza completamente dedicata: la Giornata del Cane in Ufficio.

Giunta alla 21ima edizione, creata per la prima volta il 22 giugno del 1999 dall’americana Pet Sitters International, questa giornata viene supportata anche in Italia da alcuni dei più grandi colossi tech e non solo. Purina, azienda che produce alimenti per animali, da qualche anno ha avviato già Pets@work, l’iniziativa che valorizza la relazione fra persone e animali domestici  sul posto di lavoro dove i quattro zampe possono godere di una piccola area tutta per loro. Anche Mars Italia, organizza il Pet friendly day, una giornata in cui tutti i dipendenti possono portare con sé, in ufficio, l’amico a 4 zampe.

Anche nel quartiere generale milanese di Google è possibile portare i propri cani, che in alcuni casi fanno capolino anche durante le riunioni. Lo stesso accade nella sede di Nintendo Italia, dove la presenza dei cani viene impiegata per la creazione di mascotte e modelli nello sviluppo dei videogiochi del noto marchio giapponese. Senza dimenticare che ci sono altre realtà italiane istituzionali, come ad esempio il Comune di Genova, che consente di poter portare il proprio amico a quattro zampe al lavoro.

Anche AB&A ha scelto di festeggiare questa ricorrenza con Teodoro (golden retriever), Cap (jack russell), Brunhilde (bulldog francese) le tre mascotte dell’ufficio che da sempre ci affiancano nelle giornate lavorative, regalando a tutti, colleghi e clienti, serenità e buon umore!