Febbraio 5

La chiusura di Google Plus è fissata per il 2 aprile 2019! Scopri come salvare i dati del tuo account!

E’ stata ufficialmente fissata la data di chiusura di Google Plus: 2 aprile 2019. Il motivo di questa decisione? Scarso utilizzo e difficoltà per il mantenimento di un prodotto non più in grado di soddisfare le aspettative degli utenti, soprattutto in termini di rischio alla sicurezza dei dati personali.
In occasione del 2 aprile 2019 tutti i dati, le fotografie, i video e i post presenti sul social network di Google saranno cancellati senza alcuna possibilità di recupero per nessun utente.
AB&A ha preparato per voi una lista-tutorial dedicata a come salvare una copia di foto e video di Google Plus!

Come salvare le foto e i video di Google Plus prima del 2 aprile 2019

Va prima di tutto specificato cosa verrà cancellato e cosa no, in seguito alla chiusura dell’account di Google Plus. Entro il 2 aprile, tutti gli account, i dati ad essi associati, le foto, i video e le pagine personali realizzate nel corso del tempo attraverso questo social network saranno definitivamente cancellati e non saranno più recuperabili in alcun modo.

Gli unici contenuti che resteranno indenni saranno i contenuti multimediali di cui è stato fatto il backup in Google Foto.

Se avete particolarmente a cuore file multimediali non presenti all’interno del social network è indicato seguire questa checklist delle cose da fare (ricordiamo sempre entro e non oltre il 2 aprile 2019):

1) Prima di tutto è necessario collegarsi alla pagina Scarica i tuoi dati con le proprie credenziali. Per una questione di rapidità, probabilmente Google avrà già provveduto a spuntare automaticamente i dati di default maggiormente utilizzati. Ovviamente, se decideste di voler scaricare ad esempio solamente le fotografie, basterà togliere la spunta dalle altre voci con un semplice clic.

Guida al Salvataggio dei Dati per la Chiusura di Google Plus
Questa è la schermata in cui l’utente dovrà selezionare le tipologie di formato dell’archivio.

2) Dopo aver premuto Avanti, bisognerà selezionare il formato di file che conterrà il download di tutto il vostro patrimonio digitale. Il nostro consiglio è un file .zip con un archivio massimo a 2 GB, per non spezzettare i vostri dati in troppi file compressi. A questo punto dovrete solamente scegliere il metodo di recapito che preferite: via mail o attraverso uno spazio di archiviazione online tra cui Google Drive, Dropbox, Microsoft, OneDrive o Box.

3) Premendo su “Crea Archivio” inizierà la creazione del file compresso, che richiederà un’attesa più o meno lunga a seconda della quantità di dati da comprimere. A questo punto i vostri file di Google Plus saranno al sicuro!

Anche le pagine aziendali create su Google Plus verranno eliminate?

No. La chiusura di Google Plus è prevista solo per gli utenti privati. Gli account aziendali continueranno a funzionare e per loro la piattaforma resta in essere, come previsto fin dall’inizio.
Il passaggio successivo sarà infatti quello di abbandonare la struttura del classico social network per utenti tradizionali e potenziare l’offerta per i servizi business dedicati ad imprenditori e aziende, in ottica Local SEO con un’eventuale integrazione con i servizi di Google My Business.



Avete riscontrato qualche difficoltà nel completare la procedura di salvataggio dei dati in tempo per la chiusura di Google Plus? Il nostro team è a vostra completa disposizione per una consulenza!

Accedete e compilate il nostro modulo contatti!