settembre 26

Google batte Amazon per la ricerca di prodotti

Che Amazon sia diventato negli ultimi anni uno dei punti di riferimento del commercio online è ormai un fattore assodato, almeno fino ad oggi. Se infatti fino l’anno scorso i sondaggi effettuati delle principali agenzie di advertising dichiaravano che 6 utenti su 10 utilizzassero la piattaforma di e-commerce di Seattle come base di partenza per ricerca di prodotti, nei primi sette mesi del 2017 la tendenza sembra essersi invertita. “Google Search supera Amazon Search”: è questa la conclusione raggiunta al termine dello studio condotto da Kenshoo, una delle più importanti compagnie di online advertising al mondo.

 

Il sondaggio sottoposto a più di 3000 compratori online abituali sparsi per Stati Uniti, Italia, Inghilterra, Germania e Francia ha evidenziato come le schede di Google Shopping e gli annunci della rete di ricerca e display siano diventati il punto di partenza nella ricerca di prodotti desiderati. Il motivo? Prima di eseguire un acquisto i clienti desiderano valutare e confrontare tutte le possibilità da differenti marketplace, soprattutto nell’ottica di trovare la miglior soluzione qualità/prezzo, senza restare legati ad un’unica offerta di un singolo store, come nel caso di Amazon per esempio. Google shopping e gli annunci della rete Adwords infatti permettono all’utente di visualizzare prodotti venduti da qualunque negozio e-commerce, Ebay, Eprice, Alibaba (solo per citare i marketplace più famosi), dello stesso Google e anche di Amazon, di sponsorizzarli e aumentarne la visibilità.

 

Alla luce di questo, la domanda sorge spontanea: Amazon sta perdendo il suo primato come piattaforma di ecommerce? Assolutamente no! Semplicemente, in base all’analisi di Kenshoo, il sito di Jeff Bezos è al momento ancora il più utilizzato per concludere l’acquisto, ma non lo è più il suo motore di ricerca interno. Una riflessione importante che illustrerebbe come nel lungo periodo investire solo in Amazon potrebbe essere un errore, soprattutto in termini di visibilità del brand.

 

Il consiglio degli esperti di web marketing di AB&A è quello di bilanciare il budget a disposizione, suddividendolo in differenti marketplace a seconda delle esigenze, per avere una copertura totale dei tuoi prodotti su ogni piattaforma e-commerce. Se non sei sicuro di investire sull’online advertising in maniera corretta, richiedi una consulenza alla nostra agenzia web e raggiungi così nuovi potenziali clienti!