luglio 18

Instagram Analytics: ecco le impression, reach e engagement

Impressioni (impression), portata (reach) e coinvolgimento (engagement): anche Instagram si lancia nel mondo del social business applicando una nuova modifica all’algoritmo e introducendo le Instagram analytics!

Che il social network numero uno al mondo per la condivisione di fotografie e contenuti visivi in genere fosse perfetto per essere utilizzato in ambito commerciale non è certo una nuova notizia.  Aziende grandi e piccole, appartenenti ai più differenti  settori e business, ormai da anni utilizzano la piattaforma come ulteriore strumento per promuovere la brand awareness del proprio marchio e dei propri prodotti. La novità è legata all’ultimo aggiornamento dell’algoritmo di Instagram, che prevede l’introduzione a breve di nuove importanti metriche per monitorare i contenuti social: le impressioni (impression), la portata (reach), coinvolgimento (engagement).

Scopriamole più da vicino:

Impression è la prima metrica introdotta nelle nuove Instagram analytics: misura il numero di volte che la foto (o il video) è stata visualizzato.

Reach è la seconda metrica delle: misura la portata, il numero di volte che il contenuto viene “visto”.  Ad un occhio poco esperto in strategie di social media marketing questa Instagram analytics sembrerebbe  avere la stessa funzione delle impression:  in realtà, la reach rendiconta qualunque visualizzazione, anche quelle prodotte dal semplice passaggio del contenuto nella home, senza una reale interazione.

Engagement è la terza metrica: misura il coinvolgimento, inteso come insieme di like e commenti alla foto (o video).

Tutti i dati delle Instagram analytics sono private e visualizzabili solamente dal proprietario dell’account.